Cosa sono le lame d'aria?

Le lame d’aria  sono dispositivi che creano una barriera d’aria invisibile sopra la porta, in genere, di esercizi commerciali, edifici pubblici e locali industriali. Sono in grado di separare in modo efficiente due ambienti diversi, senza limitare l’accesso di persone o veicoli. In alcuni casi l’apertura costante delle porte, anche per tempi prolungati, può portare a scompensi termici e igrometrici importanti nell’ambiente, così come a maggiori consumi dovuti ad un sovraccarico di lavoro per gli impianti di climatizzazione interni.
Questo sistema può essere utilizzato sia d’estate che d’inverno: essendoci un cospicuo spreco di energia per mantenere la temperatura interna desiderata, le barriere d’aria sono una buona soluzione. Ad esempio, nella stagione calda, la barriera d’aria impedisce all’aria esterna di entrare, mantenendo al tempo stesso l’aria raffrescata all’interno, proteggendo quindi i locali.

Come funzionano le lame d'aria?

Le lame d’aria non sono dei climatizzatori, in quanto non modificano le condizioni dell’ambiente interno, sono invece, un supporto all’impianto di climatizzazione, perché creano una vera e propria barriera tra aria interna ed esterna, isolando l’ambiente interno.
Gli impianti delle lame d’aria, dalla forma simile a quella di un comune climatizzatore a parete, vengono collocati in prossimità della porta d’ingresso del locale; prelevando l’aria dall’esterno, essi producono un getto d’aria verticale continuo dal moto discendente, che blocca le masse d’aria provenienti dall’esterno e ne impedisce il passaggio all’interno.
Un’ulteriore funzione è quella di impedire il passaggio all’interno di pulviscolo, smog, insetti, pollini, aria inquinata, odori, gas di scarico, ecc.

barriera-lame-d'aria-ambiente-estate-inverno

Tipologie:

Esistono diverse tipologie di barriere, in base alla necessità dell’utente.
Le più economiche sono quelle ad aria neutra, poste di solito in ambienti riscaldati di piccole attività commerciali.
Altre tipologie prevedono un riscaldamento dell’aria, tramite resistenza elettrica o batterie ad acqua.
La prima soluzione è di facile installazione, ma potrebbe richiedere dei carichi elettrici elevati. La seconda tipologia ha sicuramente dei costi di gestione più contenuti rispetto ai modelli con resistenza elettrica, ma prevede costi installativi non sempre realizzabili.
In ogni caso la lama d’aria non riscalda l’ambiente: i modelli dotati di resistenza elettrica o di batteria ad acqua calda sono progettati per non far percepire all’utente che oltrepassa la porta quella sensazione di aria fredda, che, invece, si avvertirebbe senza.
Inoltre, in base al locale in cui andiamo ad installare i dispositivi, abbiamo diverse tipologie di ventilatori. In ambito industriale si predilige una maggior spinta a discapito di una maggiore rumorosità. In ambito commerciale, al contrario, si preferisce un funzionamento più silenzioso.

barriera-lame-ambiente-interno-esterno

Come sceglierle:

Prima di effettuare la scelta della barriera d’aria da installare, è molto importante tenere in considerazione alcuni aspetti:
Rumorosità: la portata e la velocità dell’aria necessari per superare la pressione del vento fanno sì che una barriera d’aria possa essere in alcuni contesti piuttosto rumorosa.
L’estetica: il mercato propone svariate soluzioni estetiche. I prodotti meno d’impatto per l’estetica sono sicuramente i modelli ad incasso ma non è sempre possibile installarli all’interno del controsoffitto.
Presenza di postazioni fisse nelle immediate vicinanze: va posta particolare attenzione in particolare nei luoghi di lavoro. L’elevata portata d’aria delle barriere potrebbe generare una mancanza di comfort per le persone che stazionano per diversi minuti o ore nelle immediate vicinanze dell’ingresso (per esempio la guardia giurata).