Durante la primavera del 2015, abbiamo ricevuto l’incarico di realizzare gli impianti meccanici relativi alla fornitura ed installazione di una nuova UTA a servizio esclusivo dell’area Varco Passeggeri e di tutte le relative modifiche aerauliche e idrauliche dell’attuale impianto di climatizzazione relativo al Terminal passeggeri dell’Aeroporto G. Marconi di Bologna.

impianti-controllo remoto-plenu coibentato-termostato interno

In particolare gli interventi effettuati comprendono:

a) Area esterna (piano secondo e copertura): IMPIANTI MECCANICI, ELETTRICI ED AREAULICI
- taglio, modifica e ripristino dei canali collegati all’UTA n.7;
- installazione di nuova UTA (denominata di seguito “n.7 Bis”) al servizio della zona Terminal (piano Primo);
- realizzazione dei nuovi collegamenti idraulici relativi all’UTA 7 Bis (acqua calda e refrigerata derivati dalle tubazioni idrauliche esistenti della centrale tecnologica posta al piano secondo);
- realizzazione dei collegamenti elettrici, relativi all’UTA 7 Bis, con allacciamento ai quadri elettrici di alimentazione di forza motrice e di supervisione della Siemens già esistenti;
- realizzazione dei collegamenti aeraulici, relativi all’UTA 7 Bis, ai canali esterni, in lamiera zincata ed isolati, che servono la zona interna di “controllo passaporti”;
- collaudi e verifica di corretto funzionamento (portate, velocità, temperature, etc.) dell’UTA n.7 modificata e della nuova UTA;
- interventi in garanzia per il controllo e verifica dello stato, usura e funzionalità delle apparecchiature di nuova installazione per un periodo pari a 24 mesi dalla fine dei lavori.

b) Area interna (piano primo – zona “controllo passaporti”): DIFFUSIONE ARIA
- taglio, modifica e ripristino dei canali esistenti e posti nel controsoffitto, in aggiunta a quelli esistenti, atti ad implementare e migliorare la diffusione dell’aria;
- sostituzione dei diffusori esistenti a soffitto con nuovi diffusori multidirezionali al fine di
evitare flussi di aria diretti verso le persone e garantire adeguate velocità dell’aria;
- realizzazione, per ogni diffusore sostituito, di plenum di mandata aria da collegarsi ai canali flessibili esistenti e completi di serranda di regolazione;
- modifica diffusori e sistema di gestione mandata aria in alcuni uffici singoli del piano primo.

b bis) CASSETTE ATTENUATRICI “TROX” ESISTENTI
- sostituzione di tutte le valvole di regolazione On/Off installate sulle cassette attenuatrici poste nel controsoffitto (trattasi di cassette riduttrici a portata variabile);
- sostituzione del quadro di regolazione esistente di ogni cassetta attenuatrice e dei vari accessori (trasduttori di pressione, sonde di temperatura, attuatori elettrici, etc.) con quadretti di regolazione equivalente e di marca Siemens;
- collegamento elettrico dei nuovi quadri di autoregolazione Siemens al sistema di supervisione esistente della Siemens;
- smontaggio, controllo di tenuta (ed eventuale sostituzione), pulizia interna ed esterna di tutte le batterie di post-riscaldo installate sulle cassette Trox.

aeroporto BLQ-impianti meccanici-impianti idraulici-impianti areaulici

c) LOCALI COMPAGNIE, DOA, UFFICIO POLIZIA, STAFF E LIMITROFI
Installazione di sistema di regolazione temperatura uffici (locale per locale) mediante serranda motorizzata da installare su ogni stacco esistente del singolo diffusore e comandato da termostati interni (a funzionamento wireless) asserviti da una centralina generale; anche qui sono stati sostituiti i diffusori esistenti a geometria variabile con diffusori multidirezionali completi di plenum coibentato.

d) LOCALE COMMERCIALE
Installazione di sistema di chiusura On/Off dell’immissione di aria mediante serranda motorizzata da installare su stacco esistente del diffusore posto a soffitto e comandato da termostato interno a filo, con installazione aggiuntiva di un diffusore multidirezionale completo di plenum coibentato.

centrali tecnologiche-uta-bl-impianto elettrico-impiato meccanico-climatizzazione

L'appalto ha previsto la posa in opera dei componenti descritti in precedenza, nonché la
realizzazione degli interventi necessari per il corretto interfacciamento tra nuove apparecchiature ed il sistema di supervisione esistente Siemens, a seguito di tali lavori.
La scelta impiantistica è stata elaborata allo scopo di garantire i migliori parametri di funzionamento dell'impianto esistente così come variato dagli interventi di modifica previsti in progetto, considerando soprattutto gli aspetti sui quali può incidere l'impianto stesso e cioè:
- Sicurezza ed Affidabilità;
- Garanzia delle prestazioni richieste dall'impianto;
- Ottimizzazione dell'organizzazione degli interventi;
- Manutenzione, costi gestionali, normative.

Si sono in tal senso, adottate le soluzioni impiantistiche che potranno consentire un'economia gestionale, intesa come perseguimento di minimi livelli di spesa necessari per l'utilizzo e l'esercizio complessivo degli impianti compatibilmente con le necessità di comfort interno agli ambienti e di possibilità di controllo remoto.
In tal senso sarà necessario prevedere apparecchiature di controllo Siemens in quanto le sole compatibili con sistema di supervisione di recente adozione.

Al fine di non arrecare alcun disagio alle attività aeroportuali ed ai passeggeri, molte lavorazioni sono state eseguite sempre in precisi orari notturni prevedendo quotidianamente il montaggio e lo smontaggio delle opere provvisionali di accantieramento.

uta-siemens-centrale tecnologica-installazione-garanzia-collegamenti

 

Grazie alle pregresse esperienze, fatte anche in ambienti aereoportuali, la Corazzari Impianti ha potuto affrontare le procedure tecnico-organizzative che gli hanno permesso di realizzare con efficacia e competenza tutte le lavorazioni contrattualmente previste, di concerto con la Direzione Lavori della Committenza.